Perché Steam non ha Mass Effect 3?

Steam è sicuramente la piattaforma per la distribuzione di giochi più popolare al mondo con oltre 30 milioni di utenti attivi. Steam è stato lanciato originariamente nel settembre 2003. Valve voleva ideare una piattaforma per rendere più facile agli utenti il ​​download e la gestione degli aggiornamenti per i loro giochi. Il primo gioco che ha richiesto Steam è stato Counter Strike 1.6 e la popolarità di questi ultimi giochi Valve ha portato Steam a diventare sempre più popolare. Gli sviluppatori di giochi di terze parti hanno iniziato a distribuire i loro giochi su Steam e Steam è diventato quello che è oggi.

Tuttavia, non tutti i giochi possono essere trovati su Steam poiché non tutti i distributori di videogiochi pensavano che il lancio dei loro prodotti tramite Steam fosse l'idea più redditizia. Steam guadagna attraverso le vendite che ogni utente fa e mantiene una percentuale di almeno il 30%. Considerando il fatto che è la piattaforma di distribuzione di videogiochi più popolare, molti produttori di videogiochi piccoli e indipendenti decidono di lanciare il loro prodotto tramite Steam poiché il suo pubblico è semplicemente vasto.

EA, invece, ha deciso di implementare un approccio diverso. Molti giocatori si sono sempre chiesti perché non ci sono quasi nuovi titoli EA su Steam e perché alcuni giochi, come Dragon Age II, sono stati rimossi completamente da Steam dal loro servizio. La risposta a questa domanda è solo intuibile visto che né Steam né EA hanno deciso di parlare della questione in pubblico.

La risposta a Mass Effect 3 mancante da Steam è semplicemente perché quasi nessun nuovo titolo EA arriverà su Steam a causa della nuova piattaforma EA chiamata Origin. Origin implementa un sistema simile a Steam. È un programma o un client che consente ai suoi utenti di acquistare giochi, scaricarli e aggiornarli tutti in un unico posto. La differenza è che Origin distribuiva solo giochi EA. Sembra che i tagli di Steam e alcune politiche abbiano scoraggiato EA dal distribuire i loro nuovi giochi su Steam. È comprensibile in un certo senso perché stanno ovviamente cercando di attirare nuovi utenti sulla loro piattaforma Origin e rendere i loro giochi disponibili esclusivamente su Origin dovrebbe avere senso.

EA e Steam sono abbastanza silenziosi quando si tratta di questo problema, ma EA ha parlato del ritiro di Dragon Age II. Sembra che Steam non consenta l'acquisto di alcun contenuto scaricabile all'interno del gioco e consente solo di farlo utilizzando il proprio client. Dragon Age II ha offerto ai giocatori di acquistare DLC dall'interno del gioco e questa è stata una diretta violazione dei termini e dei servizi di Valve. La seconda ragione dell'assenza di EA da Steam sarebbe il fatto che anche le microtransazioni in-game sono controllate da Steam e utilizzano il portafoglio Steam.

Ogni grande azienda del mondo sceglie la strada e l'opzione che ritiene più redditizia. Electronic Arts è una grande azienda con molti titoli e serie popolari e può sembrare naturale che in qualche modo vogliano sbarazzarsi dell'intermediario e promuovere la propria piattaforma. Giochi come Mass Effect 3 e qualsiasi altro nuovo titolo potrebbero non essere più disponibili su Steam e le persone che vogliono giocarci dovranno usare Origin. I giocatori che finiscono per dover utilizzare sia Steam che Origin potrebbero essere arrabbiati poiché non avranno la stessa community e gli stessi amici da invitare, il che potrebbe dissuaderli dall'utilizzo di uno dei servizi. Steam è decisamente più grande e più popolare, ma i giocatori che sono determinati a giocare a un gioco faranno di tutto per metterci le mani sopra.