Come ridurre la tensione della GPU per ottenere prestazioni nei giochi

Home / Opinioni / Come ridurre la tensione della GPU per ottenere prestazioni nei giochi

Come ridurre la tensione della GPU per ottenere prestazioni nei giochi

Di Aaron Michael, 18 luglio 2020 4 minuti di lettura

L'industria del gioco è cambiata drasticamente dagli ultimi due anni. Ogni anno vengono annunciati nuovi giochi che sono sorprendenti sia visivamente che esteticamente, ma richiedono una GPU e una CPU elevate. Detto questo, agli appassionati di giochi rimangono due opzioni, aggiornare il proprio hardware attuale o optare per l'overclock.

Tuttavia, l'overclock o anche le nuove GPU, se spinte al massimo, possono portare a temperature elevate. Ciò può causare diversi problemi, tra cui riduzione della durata dell'hardware, instabilità delle prestazioni, rumori forti a causa della limitazione della ventola alla massima velocità e limitazione termica.

Ti starai chiedendo, cosa dovrei fare, giusto? La risposta è semplice, " undervolting".

Con l'undervolt si ottengono tantissimi vantaggi, ma sorge la domanda principale; come ridurre la tensione della GPU per ottenere prestazioni nei giochi? Se sei uno dei curiosi appassionati di giochi, allora sei nel posto giusto. Quindi, senza ulteriori indugi, iniziamo!

Cos'è l'undervolting?

Per tutti i principianti, l'undervolt è un semplice processo per ridurre il consumo di tensione della GPU. L'alta tensione / alimentazione porta a un aumento della temperatura, che può ulteriormente ridurre le prestazioni quando il throttling termico e, in alcuni casi, può persino danneggiare la scheda grafica.

Sebbene l'undervolt sia un modo straordinario per ottenere il massimo dalla tua scheda, abusarne può causare gravi danni al tuo hardware. Ma hey, non preoccuparti, ecco perché siamo qui.

Come undervolt la tua GPU?

Ora che abbiamo coperto le nostre basi, immergiamoci nel modo in cui puoi ridurre la tensione della tua GPU.

Prerequisiti:

  1. MSI Afterburner (la mia utility di overclock preferita personale) che puoi scaricare da qui: //www.msi.com/page/afterburner
  2. GPU-Z (un'utilità dedicata al monitoraggio delle temperature e del consumo della GPU, ma è opzionale poiché MSI Afterburner fornisce funzionalità simili). Puoi scaricarlo da qui: //www.techpowerup.com/download/gpu-z/

Dopo aver scaricato il software necessario, segui i passaggi per assicurarti di non sovraccaricare la tua GPU.

Passaggio 1: inizializzazione

Questo passaggio è il più fondamentale di tutti. Tutto quello che devi fare è aprire MSI Afterburner e premere le impostazioni.

Una volta che sei nelle impostazioni, verrà visualizzata una piccola finestra. Scorri un po 'verso il basso fino a visualizzare "Sblocca monitoraggio tensione" e seleziona tale opzione.

Dopodiché, tutto ciò che devi fare è fare clic su "OK". Dopo averlo fatto, un indicatore del valore di tensione sarà visibile non appena il software si sarà riavviato.

Fin qui tutto bene, giusto?

Passaggio 2: giocare con la curva di tensione / frequenza

Il vero processo di undervolting inizia da qui. In MSI Afterburner, puoi fare clic sul pulsante o premere il tasto CTRL + F per aprire l'editor delle curve come mostrato di seguito.

Qui, l'asse x mostra la tensione in millivolt (mV) e la frequenza di visualizzazione dell'asse y in megahertz (MHz). La linea rossa tratteggiata, d'altra parte, mostra la tensione di corrente e il valore di frequenza della tua GPU.

Ad esempio, a 825 mV, la mia GTX 1080 funzionerà a 1664 Mhz. Se aumenti la tensione, la tua GPU consumerà più energia, portando così ad un aumento delle temperature e potenziale throttling termico.

Se guardi più da vicino, puoi vedere scatole d'argento di forma quadrata. Per modificare il valore di tensione e la frequenza, fare clic su una delle caselle argentate con il mouse e trascinarla verso l'alto o verso il basso per regolare l'impostazione. Puoi abbassare la tensione selezionando le caselle quadrate e abbassare la frequenza a quella tensione trascinando quella casella verso l'alto o verso il basso.

Ricorda, non è consigliabile aumentare la frequenza della GPU troppo alta o abbassare la tensione sotto i 200 mV. Queste impostazioni possono potenzialmente danneggiare la scheda o bloccare le applicazioni.

Per la stabilità e la sicurezza della mia scheda grafica, manterrò la mia tensione a 812 mV.

Passaggio 3: messa a punto

Dopo aver capito come funziona la curva Tensione / Frequenza, è tempo che tu metta a punto il tuo valore di tensione punto per punto.

Ad esempio, la mia GTX 1080 funziona a 1664 MHz a 825 mV. Se andiamo a uno step-down, la mia GPU funzionerà a 1657 MHz a 812 mV. In alternativa, è possibile modificare il livello di frequenza da 1657 Mhz a 812 mV a 1667 MHz a 812 mV oppure abbassare la frequenza da 1657 Mhz a 812 mV a 1645 Mhz a 812 mV. In questo modo, la tua GPU non sprecherà energia in quasi nessun miglioramento della frequenza.

Dopo aver selezionato la tensione e la frequenza desiderate, chiudere la curva e passare al passaggio quattro, per testare la stabilità della GPU. Se tutto è impostato, puoi spostarti ulteriormente al punto di tensione successivo, che, sulla mia GTX 1080, è 800mV.

In caso di problemi, torna alla curva e abbassa la frequenza. Ad esempio, se si verifica un problema con 1657 MHz a 812 mV, è possibile ridurre la frequenza di 10 Mhz 1647 Mhz a 812 mV. In questo modo, puoi verificare quale impostazione di tensione e frequenza funziona meglio per la tua GPU.

Passaggio 4: verifica della stabilità

Dopo aver selezionato il voltaggio più basso e regolato la frequenza a quel voltaggio, chiudi l '"Editor della curva di tensione / frequenza" e premi il segno di spunta presente sull'MSI Afterburner.

Ora, esegui qualsiasi benchmark e controlla la stabilità della tua GPU.

Idealmente, è necessario eseguire il benchmark per più di 5 minuti per valutare completamente la stabilità. Se il gioco si arresta in modo anomalo, torna al passaggio 3.

Passaggio 5: ripristinare le impostazioni (facoltativo)

Questo passaggio è facoltativo. Se desideri tornare alle impostazioni di tensione della GPU predefinite, puoi fare clic su questo pulsante per ripristinare tutto.

Verdetto finale

Ora che sai come ridurre la tensione della tua GPU, puoi ottenere le massime prestazioni a livelli di tensione inferiori. Sebbene una frequenza più alta significhi prestazioni complessive migliori, il compromesso non vale davvero la pena se provoca il surriscaldamento della GPU.

Il punto debole è dove puoi ottenere la massima frequenza a una tensione inferiore. In questo modo, la tua GPU funzionerà adeguatamente più velocemente consumando una tensione inferiore.

Allora, cosa stai aspettando? Metti sotto tensione le tue GPU a tuo piacimento e gioca o se la tua GPU non è all'altezza delle tue aspettative anche dopo l'undervolt, prendi in considerazione l'idea di acquistare una GPU nuova di zecca come queste GPU RX 5700XT da AMD.