Correzione: la riparazione all'avvio non può riparare automaticamente questo computer

L'errore "La riparazione all'avvio non può riparare automaticamente questo computer" si verifica quando Windows non è in grado di riparare il computer per le configurazioni errate presenti e non riesce ad avviarlo in uno stato normale. Ci sono diversi motivi per cui questo errore potrebbe apparire; il tuo disco rigido potrebbe essere danneggiato, potrebbero esserci dei settori danneggiati, potresti avere due dischi rigidi con un sistema operativo presente in entrambi ecc.

Esistono diverse soluzioni per risolvere questo problema. A volte funzionano ea volte no. Nella peggiore delle ipotesi, è necessario ripristinare le impostazioni di fabbrica di Windows che potrebbero causare la perdita di file e cartelle. Abbiamo elencato le soluzioni in ordine crescente di tecnicismo. Inizia con il primo e scendi di conseguenza.

Nota: prima di passare a eseguire tutte le soluzioni elencate di seguito, assicurarsi di non aver collegato due dischi rigidi allo stesso computer in cui entrambi contengono la versione dei sistemi operativi. In tal caso, provare a dare la priorità all'avvio sull'unità corretta. Se questo non funziona, rimuovere fisicamente dall'unità dal computer e provare a eseguire l'avvio dall'altro.

Soluzione 1: utilizzo di Bootrec (bootrec.exe)

Bootrec è uno strumento fornito da Microsoft nell'ambiente di ripristino di Windows (chiamato anche Windows RE). Quando il computer non si avvia correttamente, Windows si avvia automaticamente in RE. Questo ambiente ha diversi strumenti che possono potenzialmente riparare il tuo computer come il prompt dei comandi, la riparazione all'avvio ecc. C'è anche un'utilità 'bootrec.exe' che viene utilizzata in connessione con:

  • Settore di avvio
  • Dati di configurazione di avvio (BCD)
  • Master Boot Record (MBR)

Stai già utilizzando la RE quando provi a riparare il tuo avvio. Proveremo a utilizzare Bootrec utilizzando il prompt dei comandi e vedremo se questo risolve il problema per noi.

  1. Riavvia il tuo computer. Quando il computer si carica (quando viene visualizzato il logo di Windows 7), premere F8.
  2. Ora seleziona " Ripara il tuo computer " dall'elenco delle opzioni disponibili.

  1. Apparirà una nuova piccola finestra. Seleziona " prompt dei comandi " dall'elenco delle opzioni disponibili.

  1. Ora esegui i seguenti comandi nella finestra e attendi il completamento di ciascuno:

bootrec / fixmbr

bootrec / fixboot

Ogni comando dovrebbe darti una conferma che l'operazione è stata completata con successo. Ora riavvia il tuo sistema e, si spera, il problema sarà risolto.

Nota: puoi anche utilizzare il comando "bootrec / RebuildBcd".

Soluzione 2: utilizzo di CHKDSK

Come spiegato in precedenza, questo errore si verifica in genere quando il disco rigido non funziona correttamente o presenta settori danneggiati. Possiamo usare l'utilità CHKDSK usando il prompt dei comandi e vedere se ce ne sono presenti. CHKDSK è uno strumento di sistema presente in Windows che verifica l'integrità di un volume e cerca di correggere gli errori di sistema logici. Identifica anche i settori danneggiati presenti sul disco rigido e li contrassegna in modo che non ci siano errori quando il computer utilizza l'unità.

  1. Riavvia il tuo computer. Quando il computer si carica (quando viene visualizzato il logo di Windows 7), premere F8.
  2. Ora seleziona " Ripara il tuo computer " dall'elenco delle opzioni disponibili.
  3. Apparirà una nuova piccola finestra. Seleziona " prompt dei comandi " dall'elenco delle opzioni disponibili.
  4. Ora esegui il seguente comando nella finestra del prompt dei comandi:

chkdsk / r

  1. Riavvia il tuo sistema. Al riavvio, l'utilità di controllo del disco eseguirà la scansione del disco rigido per rilevare eventuali discrepanze e le correggerà di conseguenza.

Se si verificano problemi durante l'esecuzione di CHKDSK, è possibile eseguire i seguenti comandi al prompt dei comandi prima di eseguire il comando CHKDSK:

diskpart

seleziona disco X (X = 0,1,2)

attrib disk

attrib disk clear

sola lettura

diskpart

list vol

sel vol X (X = 0,1,2)

attrib vol

attrib vol clear readonly

Dopo aver eseguito questi comandi, esegui CHKDSK e verifica se questo risolve il problema in questione.

spostati verso il basso di conseguenza.

Soluzione 3: pulire l'avvio del computer

Se entrambe le soluzioni di cui sopra non funzionano, puoi caricare il tuo computer in modalità provvisoria e provare un avvio pulito.

Questo avvio consente al PC di accendersi con un set minimo di driver e programmi. Solo quelli essenziali sono abilitati mentre tutti gli altri servizi sono disabilitati. Se il computer si avvia in questa modalità, è necessario eseguire immediatamente il backup di tutti i dati importanti . Dopo aver eseguito il backup dei dati importanti, puoi installare una nuova versione di Windows o provare a riattivare i processi e vedere qual era il problema.

  1. Premi Windows + R per avviare l'applicazione Esegui. Digita " msconfig " nella finestra di dialogo e premi Invio.
  2. Seleziona la scheda " Avvio ", seleziona l'opzione " Avvio sicuro " e imposta l'opzione " Minimo ". Premi Applica per salvare le modifiche.

  1. Vai alla scheda Servizi presente nella parte superiore dello schermo. Controlla la riga che dice " Nascondi tutti i servizi Microsoft ". Una volta fatto clic, tutti i servizi relativi a Microsoft verranno disabilitati lasciando dietro di sé tutti i servizi di terze parti (puoi anche disabilitare tutti i processi relativi a Microsoft e controllare più ampiamente se non ci sono servizi di terze parti che causano il problema).
  2. Ora fai clic sul pulsante " Disabilita tutto " presente in basso vicino al lato sinistro della finestra. Tutti i servizi di terze parti saranno ora disabilitati.

  1. Fare clic su Applica per salvare le modifiche. Ora seleziona la scheda " Avvio ". Seleziona ogni servizio uno per uno e fai clic su " Disabilita " nella parte inferiore destra della finestra.

  1. Dopo aver salvato tutte le modifiche, prova ad avviare il computer in modalità normale e verifica se funziona. È possibile selezionare facilmente " Avvia Windows normalmente " utilizzando le opzioni di avvio preimpostate all'avvio del sistema operativo.

Soluzione 4: modifica della modalità SATA

Le modalità SATA determinano la modalità di comunicazione del disco rigido con il computer. È possibile impostare il disco rigido SATA in modo che funzioni in una delle tre modalità (AHCI, IDE e RAID). La modalità IDE è la modalità più semplice disponibile e in essa il disco rigido è impostato per funzionare come IDE o Parallel ATA. La modalità Advanced Host Controller Interface (AHCI) consente l'uso di funzionalità avanzate su unità SATA come Native Command Queuing (NCQ) o hot swap.

Possiamo provare a cambiare la modalità SATA del tuo disco rigido e vedere se questo fa la differenza.

  1. Accedi al BIOS del tuo computer riavviandolo e premendo immediatamente DEL o F2. Una volta nel BIOS, cerca l'opzione di "Configurazione archiviazione". Molto probabilmente sarà sul Meno

  1. Se la modalità è impostato su AHCI, poi cambiare a IDE . Se è impostato su IDE , modificalo in AHCI .

  1. È inoltre possibile modificare l'impostazione del controller accedendo a " Avanzate " e quindi a " Configurazione dispositivi a bordo ".

  1. Ora cerca la modalità sotto il controller. Se la modalità è impostato su AHCI, poi cambiare a IDE . Se è impostato su IDE , modificalo in AHCI .

Se Windows continua a non avviarsi come richiesto, puoi eseguire nuovamente la soluzione 1 e 2. Assicurati di eseguire l'operazione CHKDSK su tutte le unità o sull'unità in cui sono archiviati i file di avvio.

Soluzione 5: backup dei dati

Prima di procedere con il test del disco rigido, è necessario recuperare ed eseguire il backup dei dati seguendo i passaggi indicati di seguito. Per questo, potresti aver bisogno di una porta USB funzionante e una USB o un dispositivo di archiviazione esterno. Useremo il prompt dei comandi che abbiamo aperto in precedenza nella RE.

  1. Apri il prompt dei comandi in RE come menzionato nell'articolo precedente. Una volta al prompt dei comandi, eseguire l'istruzione " blocco note ". Questo avvierà la normale applicazione di blocco note sul tuo computer in ambiente RE.

  1. Premi File> Apri nel blocco note. Ora seleziona " Tutti i file " dall'opzione " Tipo di file ". Ora sarai in grado di vedere tutti i file sul tuo computer usando questo esploratore.

  1. Accedi ai dati di cui desideri eseguire il backup. Fai clic destro su di esso e seleziona " Copia ".

  1. Ora vai di nuovo su Risorse del computer, individua il disco rigido rimovibile e incolla tutti i contenuti al suo interno. Ripeti i passaggi finché non hai eseguito correttamente il backup di tutti i tuoi dati importanti nel disco rigido esterno.

Soluzione 6: controllo fisico del disco rigido

Se tutti i metodi sopra riportati falliscono, dovresti controllare il tuo disco rigido per eventuali errori fisici collegandolo a un altro computer. Rimuovere con attenzione il disco rigido, collegarlo a un altro computer e provare a eseguire CHKDSK al suo interno. È inoltre possibile eseguire il backup dei dati utilizzando questo metodo.

Nota: quando si collega il disco rigido al nuovo computer, assicurarsi che la priorità di avvio sia impostata sul disco rigido di quel computer. Altrimenti, sperimenterai lo stesso problema anche su quel computer.

Se dopo aver seguito tutte le soluzioni, il computer continua a non riparare il disco rigido, non c'è altra scelta che ricollegarlo al computer e installare una nuova versione di Windows da zero. Assicurati di eseguire il backup dei dati prima di procedere.