Come correggere l'errore di avvio 0xc0000098 su Windows 7/8 e 10

L' errore 0xc0000098 viene visualizzato quando è presente un file di dati di configurazione di avvio danneggiato. Windows non ti consentirà di avviarsi, rendendo il tuo dispositivo inutilizzabile. Questo errore può essere causato da errori hardware, come un disco rigido danneggiato o una RAM difettosa, quindi dopo aver risolto il problema con la soluzione di seguito, è bene vedere se questi due componenti sono tutti buoni.

Questo è un problema che ha colpito molti utenti, da Windows Vista fino a Windows 10, e può essere frustrante per qualcuno che non vede davvero cosa sta realmente accadendo. Nessun utente è escluso e non potrai utilizzare il tuo dispositivo con Windows finché non risolverai il problema

Fortunatamente, esiste una soluzione che risolve questo problema e corregge il file BCD danneggiato. Dopo di ciò, Windows si avvierà perfettamente e sarai in grado di continuare a utilizzare il tuo sistema di nuovo. Tieni presente, tuttavia, che dovrai utilizzare un'unità di ripristino di Windows, che si tratti di un'installazione USB o di un CD / DVD, ne avrai bisogno, quindi mettine le mani su una prima di iniziare.

Come avviare il BIOS per modificare l'ordine di avvio

Prima di procedere con le istruzioni fornite in questo articolo, è importante leggere questo paragrafo riguardante la modifica del BIOS e l'avvio da usb o da dischi.

Riavvia il tuo computer. Immettere le impostazioni del BIOS (o UEFI) del computer non appena viene avviato. Il tasto che devi premere per accedere a queste impostazioni dipende dal produttore della scheda madre del tuo computer e può essere qualsiasi cosa, da Esc, Elimina o da F2 a F8, F10 o F12. Viene visualizzato nella schermata della posta e nel manuale fornito con il sistema. Una rapida ricerca su Google che chiede "come inserire il BIOS" seguita dal numero di modello elencherà anche i risultati. Vai al Boot. È necessario sapere come avviare e modificare l'ordine di avvio poiché ciò sarà necessario per eseguire le soluzioni seguenti.

Ricostruire e riparare il record di avvio principale, il settore di avvio e i dati di configurazione di avvio (Windows 7/8 e 10)

Questo passaggio richiederà di utilizzare l'unità di ripristino menzionata in precedenza, quindi inizieremo da lì. Se non hai accesso al supporto di ripristino, controlla questa guida sul supporto di avvio utilizzando rufus (Windows 8 e 10)  e per Windows 7 / Vista vedi i passaggi ( qui )

  1. Una volta all'interno del BIOS, accedere alla opzioni di avvio e seguendo le istruzioni all'interno del BIOS, impostare il primo dispositivo di avvio per l' USB o DVD, a seconda di quale si dispone. Questo dirà al computer che dovrebbe prima provare ad avviarsi da lì, che è ciò di cui abbiamo bisogno.
  2. Una volta avviato il computer dall'unità di ripristino, nella finestra di dialogo Installazione di Windows , impostare tutto sui valori appropriati, selezionare la lingua e fare clic su Avanti.
  3. Nell'angolo in basso a sinistra, fai clic su Ripara il computer e scegli Risoluzione dei problemi dalla schermata Scegli un'opzione.
  4. Nella schermata Risoluzione dei problemi , fare clic su Opzioni avanzate e fare clic su Prompt dei comandi. Per Windows 7 e Vista, scegli  Prompt dei comandi  dalla schermata "Opzioni di ripristino".
  5. Quando si apre il prompt dei comandi, digita i seguenti comandi, premendo Invio sulla tastiera dopo ognuno di essi:
bootrec / scanos bootrec / fixmbr bootrec / fixboot bootrec / rebuildbcd

Metodo 2: utilizzare la riparazione all'avvio

Un altro metodo che richiede un'unità di ripristino di Windows , utilizzerà gli strumenti integrati per riparare il file dei dati di configurazione di avvio.

  1. Utilizzando i passaggi da 1 a 4 del metodo precedente, accedere a Ripristina il computer
  2. Seleziona la tua installazione e, dall'elenco delle opzioni di ripristino disponibili, scegli Ripristino all'avvio.

Attendi che lo strumento esegua la scansione dell'installazione. Se Ripristino all'avvio rileva un errore, tenterà di risolverlo se possibile, il che dovrebbe impedire la ricomparsa dell'errore 0xc0000098. È inoltre possibile visualizzare i passaggi dettagliati della  riparazione all'avvio  con le immagini.

Metodo 3: eseguire l'utilità Controllo file di sistema per eseguire la scansione del sistema

Lo strumento Controllo file di sistema (sfc) viene utilizzato per eseguire la scansione automatica dei file di sistema del computer e provare a ripararli se necessario.

  1. Utilizzando i passaggi del primo metodo, accedi alla schermata che dice Ripara il tuo computer.
  2. Seleziona l' unità di installazione di Windows e fai clic su
  3. Dalla casella Opzioni ripristino di sistema , scegli Prompt dei comandi.
  4. Nel prompt dei comandi, digita il seguente comando e premi Invio sulla tastiera per eseguirlo:
sfc / scannow / offbootdir = C: \ / offwindir = C: \ Windows \

Sostituisci C: \ con la lettera dell'unità in cui è installato Windows e C: \ Windows \ con la cartella in cui si trova Windows.

  1. Attendi che l'utilità SFC esegua la scansione del sistema. Se possibile, riparerà l'errore e non dovrai preoccupartene.

Metodo 4: eseguire l'utilità CHKDSK

Se i metodi precedenti hanno fallito, puoi provare l' utilità CHKDSK , anche uno strumento integrato che controlla il tuo disco e corregge gli errori del file system.

  1. Utilizzando i passaggi 1-3 del metodo precedente, aprire il prompt dei comandi dall'unità di ripristino di Windows.
  2. Nel prompt dei comandi, digita il seguente comando, seguito da un Invio per l'esecuzione:
chkdsk C: / f

Sostituisci C: con la lettera dell'unità in cui hai installato Windows.

  1. Attendi che l'utilità finisca. Se rileva errori, proverà a risolverli, insieme all'errore 0xc0000098 che hai riscontrato.

Anche se Windows 10 è uscito da oltre un anno ormai, Microsoft non è ancora riuscita a correggere tutte le imperfezioni e alcuni problemi hardware si manifestano in modo molto peggiore di quanto dovrebbero essere. Questo è uno di questi, e anche se è consigliabile controllare l'hardware dopo aver riparato il sistema, seguendo i passaggi del metodo sopra indicato dovresti essere in grado di riavviare Windows.