Correzione: app di Windows 10 non funzionanti

Windows 10 è diverso dai suoi predecessori perché ha applicazioni precaricate che sono utili e forniscono facilità di accesso per l'utente. Un utente può accedere facilmente a importanti utilità come Skype, OneNote ecc. In un'applicazione invece di scaricarle singolarmente o accedervi tramite le impostazioni di sistema.

Detto questo, ci sono diversi casi in cui le applicazioni di Windows 10 non riescono ad avviarsi. O non si avviano affatto o funzionano parzialmente. Questo è un problema noto con il sistema operativo e nella maggior parte dei casi significa che l'installazione di Windows è stata eseguita correttamente. Se il file iso era danneggiato o l'installazione non è riuscita in alcuni moduli, le applicazioni non verranno avviate.

Soluzione 1: aggiornamento delle applicazioni tramite Store

Possiamo provare ad aggiornare le applicazioni utilizzando Windows Store prima di passare a metodi più tecnici coinvolti. Assicurati che il tuo Windows sia aggiornato alla versione più recente prima di procedere con le soluzioni. Microsoft rilascia periodicamente varie correzioni di bug per diverse situazioni. È possibile che il problema che stai affrontando sia già stato risolto nell'ultimo aggiornamento.

  1. Premi Windows + S, digita " store " nella finestra di dialogo e apri l'applicazione.
  2. Una volta in Store, fai clic sull'icona del menu presente nella parte in alto a destra dello schermo e seleziona " Download e aggiornamenti ".

  1. Tutte le applicazioni installate sul tuo computer saranno elencate qui. Assicurati che siano aggiornati all'ultima versione. Se sono presenti aggiornamenti in sospeso, aggiornarli il prima possibile. Inoltre, fai clic su " Ottieni aggiornamenti " presente nella parte in alto a destra dello schermo.
  2. Se l'applicazione del negozio non si avvia o si verificano problemi durante l'aggiornamento, puoi provare a forzare gli aggiornamenti tramite un comando nel prompt dei comandi. Tuttavia, prima di forzare l'aggiornamento, se hai un altro account sul tuo computer, prova ad aggiornare tramite lo store lì. In caso contrario, premere Windows + S, digitare " prompt dei comandi ", fare clic con il pulsante destro del mouse sull'applicazione e selezionare " Esegui come amministratore ".
  3. Esegui il seguente comando:

schtasks / run / tn "\ Microsoft \ Windows \ WindowsUpdate \ Automatic App Update"

  1. Riavvia il computer dopo l'aggiornamento e verifica se questo risolve qualcosa.

Soluzione 2: ripetere la registrazione delle applicazioni

Se non puoi aggiornare le applicazioni o continuano a non funzionare dopo l'aggiornamento, puoi provare a registrarle utilizzando PowerShell. Potresti ricevere molte righe di errore quando esegui il comando, ma è normale e non c'è nulla di cui preoccuparsi. Tieni presente che avrai bisogno di privilegi amministrativi per eseguire questa soluzione.

  1. Premi Windows + S, digita " PowerShell " nella finestra di dialogo, fai clic con il pulsante destro del mouse sull'applicazione e seleziona "Esegui come amministratore".
  2. Esegui il seguente comando:

Get-AppXPackage -AllUsers | Foreach {Add-AppxPackage -DisableDevelopmentMode -Register "$ ($ _. InstallLocation) \ AppXManifest.xml"}

  1. Questo processo potrebbe richiedere del tempo. Siediti e lascia che si completi. Se ricevi delle righe di errore rosse, non preoccuparti e lascia che il comando venga eseguito. Al termine del processo, riavvia il computer e controlla se il problema in questione è stato risolto.

Se questo singolo comando non funziona, puoi provare a eseguire i seguenti comandi nell'ordine esatto specificato. Assicurati di attendere il completamento di un comando. Questi comandi reinstalleranno tutte le applicazioni per l'utente.

Get-appxpackage -packageType bundle |% {add-appxpackage -register -disabledevelopmentmode ($ _. Installlocation + "\ appxmetadata \ appxbundlemanifest.xml")}

$ bundlefamilies = (get-appxpackage -packagetype Bundle) .packagefamilyname

get-appxpackage -packagetype main |? {-not ($ bundlefamilies -contains $ _. packagefamilyname)} |% {add-appxpackage -register -disabledevelopmentmode ($ _. installlocation + "\ appxmanifest.xml")}

Soluzione 3: reimpostare la cache dello Store

Il motivo principale per cui le applicazioni non si avviano è che la loro installazione è danneggiata o che lo store non consente loro di eseguire l'aggiornamento alla versione più recente. In quest'ultima versione, possiamo provare a resettare la cache del negozio e vedere se riesci ad aggiornarli senza problemi. La cache del negozio è lì per memorizzare nella cache i dati e tenta di utilizzarli più e più volte. Il ripristino cancella tutto e forza il recupero dei dati.

  1. Premi Windows + R, digita " prompt dei comandi " nella finestra di dialogo, fai clic con il pulsante destro del mouse sull'applicazione e seleziona " Esegui come amministratore ".
  2. Una volta nel prompt dei comandi con privilegi elevati, esegui il seguente comando:

wsreset.exe

Questo processo potrebbe richiedere alcuni minuti. Lascia che l'operazione sia completata. Dopo aver svuotato la cache, Windows Store si aprirà automaticamente. Cerca potenziali aggiornamenti e vedi se funziona.

Soluzione 4: ripristino dell'applicazione specifica

Se un'applicazione specifica non si avvia, è possibile ripristinarla utilizzando Impostazioni. Ciò, a sua volta, ripristinerà l'applicazione come se non fosse mai stata utilizzata e cancellerà anche tutti i dati dell'utente associati. Tieni presente che se hai dei dati salvati all'interno dell'applicazione, andranno persi e potrebbero non essere recuperati. Inoltre, se si dispone di account utente collegati all'applicazione, potrebbe essere necessario immettere nuovamente tutte le informazioni di accesso.

  1. Premi Windows + I per avviare l'applicazione Impostazioni. Seleziona " App " dall'elenco dei sottotitoli disponibili.

  1. Seleziona l'applicazione che causa problemi. Selezionalo e premi " Opzioni avanzate ".

  1. Fare clic sul pulsante di ripristino presente. Dopo il ripristino dell'applicazione, chiudere tutte le finestre e riavviare il computer. Ora controlla se il problema in questione è stato risolto.

Soluzione 5: correzione delle app che funzionano su un utente ma non su un altro

Se hai più di un account utente sul tuo computer e le applicazioni funzionano su un account utente e non su un altro, puoi eseguire lo strumento di risoluzione dei problemi lanciato ufficialmente da Microsoft per risolvere questo problema. Questo era un problema diffuso che è stato riconosciuto dalla società e la soluzione è stata fornita successivamente.

  1. Scarica lo strumento di risoluzione dei problemi dal sito Web ufficiale e salvalo in una posizione accessibile.
  2. Avvia lo strumento di risoluzione dei problemi e segui le istruzioni sullo schermo.

  1. Se lo strumento di risoluzione dei problemi ha rilevato problemi sul tuo PC, ti avviserà ed eseguirà la correzione. Se è stato risolto, riavvia il computer e controlla se puoi aprire le applicazioni su tutti gli account utente.

Soluzione 6: pulire l'avvio del computer

Se tutte le soluzioni di cui sopra non funzionano, possiamo provare l'avvio pulito. Questo avvio consente al PC di accendersi con un set minimo di driver e programmi. Solo quelli essenziali sono abilitati mentre tutti gli altri servizi sono disabilitati. Se le applicazioni si aprono in questa modalità, è necessario abilitare nuovamente i processi solo con piccoli blocchi e verificare se l'errore ritorna. In caso contrario, puoi attivare un altro blocco e controllare. In questo modo sarai in grado di diagnosticare quale processo sta causando il problema.

  1. Premi Windows + R per avviare l'applicazione Esegui. Digita " msconfig " nella finestra di dialogo e premi Invio.
  2. Vai alla scheda Servizi presente nella parte superiore dello schermo. Controlla la riga che dice " Nascondi tutti i servizi Microsoft ". Una volta fatto clic, tutti i servizi relativi a Microsoft verranno disabilitati lasciando dietro di sé tutti i servizi di terze parti (puoi anche disabilitare tutti i processi relativi a Microsoft e controllare più ampiamente se non ci sono servizi di terze parti che causano il problema).
  3. Ora fai clic sul pulsante " Disabilita tutto " presente in basso vicino al lato sinistro della finestra. Tutti i servizi di terze parti saranno ora disabilitati.
  4. Fare clic su Applica per salvare le modifiche e uscire.

  1. Ora vai alla scheda Avvio e fai clic sull'opzione " Apri Task Manager ". Verrai reindirizzato al task manager dove saranno elencate tutte le applicazioni / servizi che vengono eseguiti all'avvio del tuo computer.

  1. Seleziona ogni servizio uno per uno e fai clic su " Disabilita " nella parte inferiore destra della finestra.

  1. Ora riavvia il computer e controlla se puoi avviare correttamente le app dello store. Se non puoi, abilita un piccolo pezzo (spiegato all'inizio) e poi controlla di nuovo. Se diagnostichi un servizio specifico, puoi provare a riavviarlo o disabilitarlo utilizzando la finestra dei servizi. Se è un'applicazione che causa il problema, puoi disinstallarla facilmente.

Soluzione 7: creazione di un altro account utente

Se tutti i metodi non funzionano, tralascia due opzioni. Il tuo account utente è danneggiato oppure i file di installazione di Windows non sono stati installati correttamente. Prima di procedere con il ripristino del sistema, puoi provare a creare un nuovo account utente e vedere se funziona.

Se le applicazioni funzionano nel nuovo account utente, puoi trasferire tutti i dati necessari senza perdere nulla. Consulta la nostra guida su Come creare un nuovo account utente e trasferirci tutti i dati.

Crea un nuovo account e controlla se tutte le applicazioni funzionano. Se non lo sono, prova ad aggiornarli in quell'account. Se funzionano, puoi procedere a trasferire tutti i dati.

Ultima risorsa: ripristino configurazione di sistema / installazione pulita

Se tutti i metodi di cui sopra non funzionano e sei bloccato con le applicazioni che non funzionano, vale la pena ripristinare prima che gli ultimi aggiornamenti di Windows 10 fossero installati sul tuo computer. Se non disponi di un ultimo punto di ripristino, puoi installare una versione pulita di Windows . È possibile utilizzare l'utilità " Belarc " per salvare tutte le licenze, eseguire il backup dei dati utilizzando una memoria esterna e quindi eseguire un'installazione pulita.

Nota: questo metodo funzionerà se le applicazioni funzionavano prima di qualsiasi aggiornamento di Windows. Inoltre, assicurati di eseguire il backup dei dati prima di eseguire questa soluzione. Usa un disco rigido esterno o USB per salvare tutti i tuoi file importanti per ogni evenienza.

Ecco il metodo su come ripristinare Windows dall'ultimo punto di ripristino.

  1. Premi Windows + S per avviare la barra di ricerca del menu Start. Digita " ripristina " nella finestra di dialogo e seleziona il primo programma che compare nel risultato.

  1. Una volta nelle impostazioni di ripristino, premere Ripristino configurazione di sistema presente all'inizio della finestra sotto la scheda di Protezione del sistema.

  1. Ora si aprirà una procedura guidata che ti guiderà attraverso tutti i passaggi per ripristinare il tuo sistema. È possibile selezionare il punto di ripristino consigliato o scegliere un punto di ripristino diverso. Premere Avanti e procedere con tutte le ulteriori istruzioni.

  1. Ora seleziona il punto di ripristino dall'elenco di opzioni disponibili. Se disponi di più punti di ripristino del sistema, verranno elencati qui.

  1. Ora Windows confermerà le tue azioni per l'ultima volta prima di avviare il processo di ripristino del sistema. Salva tutto il tuo lavoro e fai il backup dei file importanti per ogni evenienza e procedi con il processo.

  1. Una volta ripristinato correttamente, accedi al sistema e controlla se l'errore in questione è stato risolto.

Se non si dispone di punti di ripristino o se il ripristino del sistema non funziona, è possibile eseguire un'installazione pulita di Windows utilizzando il supporto di avvio. Controlla il nostro articolo su come creare un supporto di avvio . Ci sono due modi: utilizzando lo strumento di creazione multimediale di Microsoft e utilizzando Rufus.